SALITA LAGHI DI CANCANO

Dei quattro percorsi di Enjoy Stelvio, l’ascesa a Cancano non è un vero “Passo”: si tratta infatti della strada di accesso ai Laghi di Cancano, i grandi laghi artificiali della Valle di Fraele per la produzione di energia elettrica. Costruita durante il Primo conflitto mondiale venne completata nella sua veste attuale in occasione della costruzione delle dighe (i cui lavori iniziarono nel 1925). Con 20 tornanti, circa 9 chilometri e poco più di 600 metri di dislivello è dominata dall’alto dalle antiche Torri di Fraele.

VENERDÌ 6 LUGLIO – VENERDÌ 31 AGOSTO

Chiusura salita ai laghi di Cancano

dalle ore 9:00 alle ore 12:00

LA STORIA

Prima della strada attuale esisteva un tracciato ben più diretto e difficoltoso, la “Strada regale di Fraele”. Le Torri, risalenti al XIV secolo, servivano alla difesa di questa antica via commerciale. Essa percorreva la Valle di Fraele fino all’antico nucleo di S. Giacomo, sommerso dopo la costruzione delle dighe. Da lì proseguiva per Santa Maria, in Svizzera, passando dalla Val Mora. Allora la strada rimontava il ripido vallone roccioso tra le torri. Il percorso veniva reso accessibile a bestie da soma e carri grazie a passerelle di legno sporgenti sul dirupo, le “Scale” di cui resta memoria nel nome del monte soprastante.

0

dislivello (M)

0

lunghezza (km)

0

pendenza media (%)

0

pendenza massima (%)