PASSO GAVIA

Il Passo di Gavia, uno dei passi alpini più alti d’Europa (2.618 m s.l.m.), permette il collegamento tra S. Caterina Valfurva (in Provincia di Sondrio) e Ponte di Legno (In Alta Valle Camonica – BS). Dal versante valtellinese la strada permette di guadagnare poco meno di 900 metri di dislivello in circa 13 chilometri.

VENERDÌ 6 LUGLIO – DOMENICA 29 LUGLIO – DOMENICA 2 SETTEMBRE

Chiusura Passo Gavia

dalle ore 9:00 alle ore 12:00

LA STORIA

Fin dall’antichità, la Valle di Gavia e le aree immediatamente circostanti erano frequentate dall’uomo. Proprio lungo la strada, alla quasi incredibile quota di 2.350 m, sono stati trovati resti di presenza dell’uomo risalenti all’incirca a 9.000 anni fa. In tempi più recenti la Valle fu un’importante via di commercio: nel Medioevo da qui passavano carovane di mercanti che dalla Repubblica Veneta si dirigevano, passando dal Bormiese, verso il Tirolo.

Il percorso attuale è ben più recente, risalendo al primo conflitto mondiale. La maggior parte delle vette della Valle di Gavia erano presidiate, in quel periodo, da soldati dell’una o dell’altra parte. È proprio in questo settore del fronte che, a quote superiori ai 3.000 metri, si combatterono le battaglie del S. Matteo, tra gli scontri di più alta quota di tutto il conflitto.

SALITA DA S. CATERINA

Visualizza la mappa

0

dislivello (M)

0

lunghezza (km)

0

pendenza media (%)

0

pendenza massima (%)

SALITA DA PONTE DI LEGNO

La chiusura della strada è prevista dalla località S.Apollonia

Visualizza la mappa

0

dislivello (M)

0

lunghezza (km)

0

pendenza media (%)

0

pendenza massima (%)